Programma dettagliato (Rif 15704)

Giorno 1: ITALIA – LOS ANGELES
Partenza dall’Italia e arrivo a Los Angeles, indiscussa capitale del cinema. Ritiro dell’autovettura in aeroporto. Consegnate alla compagnia di noleggio che vi indicheremo noi sui documenti il vostro voucher. Se avete prenotato il navigatore dovete pagarlo in loco, così come i seggiolini. E’ obbligatoria la carta di credito intestata al guidatore per la cauzione. Poi potete recarvi all’ hotel da noi prenotato, presentando il voucher che vi consegneremo nei documenti di viaggio, questa procedura verrà seguita ogni sera (tranne nel caso in cui non cambiate albergo). Resto della giornata a disposizione: muovendosi in autonomia in alcune aree utilizzando la moderna rete metropolitana, oppure in taxi o con l’auto noleggiata, è possibile visitare le zone più interessanti di questa immensa città: Hollywood, con la sua Walk of Fame, dove si trovano le impronte dei divi di Hollywood, la maestosa Beverly Hills con le eleganti vetrine dell’esclusiva e lussuosa Rodeo Drive, la trafficata Downtown e la vivace Santa Monica. Chi lo desidera può invece dedicare la giornata alla visita dell’ Universal Studios, il parco interamente dedicato al cinema. Da non perdere anche Chinatown, Little Tokio, il Teatro Cinese e Sunset Boulevard.

Giorno 2: LOS ANGELES – SAN DIEGO (205Km)
Partenza da Los Angeles per percorrere un breve tragitto fino ad Anaheim, casa di Mickey Mouse e l’originale Disneyland. Potrete esplorare questa luogo di fantasia e magia prima di continuare verso sud per la soleggiata San Diego, la seconda città californiana per grandezza, ricca di storia e tradizione che l’ha trasformata da piccola cittadina messicana a metropoli americana! Consigliamo una sosta lungo la strada per visitare la bella missione spagnola di San Juan Capistrano. All’arrivo a San Diego, non perdete le principali attrazioni della città: Balboa Park, Gas Lamp District e il Seaport Village. Se il tempo lo consente visitate il famoso zoo o il Sea World.

Giorno 3: SAN DIEGO – PHOENIX / SCOTTSDALE (608 KM)
Da San Diego potrete viaggiare in direzione Est fino a raggiungere Phoenix. Lascerete la costa pacifica alle spalle, attraversando le montagne costiere prima di scendere nella fertile Imperial Valley dove le acque fredde del Colorado River irrigano la terra e ciò che questa produce. Continuate verso est lungo il confine messicano fino a Yuma, una volta meglio conosciuta come luogo di sosta per il Butterfield Stage. Attraversando il Colorado arriverete finalmente in Arizona, uno degli ultimi stati che che si aggregò agli Stati Uniti, nel 1912. Entrati in Arizona, viaggerete attraverso il deserto di Yuma fino a raggiungere Phoenix e Scottsdale, la porta d’accesso al Deserto Occidentale. Se avete tempo, a Phoenix evidenziamo l’ Arizona Science Center e il Desert Botanical Garden, l’ Old Town a Scottsdale.

Giorno 4: PHOENIX / SCOTTSDALE – SEDONA – GRAND CANYON (352 KM)
Al mattino partenza  verso Nord per il Grand Canyon tra le terre desertiche della barriera rocciosa e i Saguaro cactus nella Verde Valley. Lungo la strada avrete la possibilita’ di visitare il Castello di Montezuma, Proseguimento per Sedona e Oak Creek Canyon, una spettacolare gola di 16 miglia dove si trovano ruscelli e cascate tra pareti di roccia a strapiombo, fino ad arrivare al Grand Canyon, uno dei più incredibili fenomeni naturali del mondo. Si tratta di un’immensa gola creata dal fiume Colorado, dove i vari strati di roccia raccontano la storia della formazione geologica della zona avvenuta in due milioni di anni e la varietà dei colori delle rocce, unita alla vastità del territorio occupato dal canyon, creano uno spettacolo veramente unico. I maggiori punti di interesse sono: Desert View, Meather Point, Yavapai e Bright Angele Lodge. Si possono effettuare itinerari naturalistici guidati a piedi, a dorso di muli o cavalli, o effettuare una discesa del fiume in zattera o gommone. E’ inoltre possibile ammirare il canyon dall’alto a bordo di aerei o elicotteri. Entusiasmante l’escursione allo Skywalk, il  famoso ponte di vetro sospeso a 1200 metri di altezza !

Giorno 5: GRAND CANYON – MONUMENT VALLEY NAVAJO TRIBAL PARK – LAKE POWELL / PAGE (498 KM)
Ancora tempo a disposizione per visitare il Grand Canyon, poi partenza seguendo la splendida strada panoramica che conduce alla vostra meta attraverso la Navajo Country e fare una tappa a Cameron per visitare uno dei negozi di artigianato dei nativi americani. Giungerete al bellissimo Painted Desert, dove e’ possibile fare un giro per le comunità indiane della zona fino ad arrivare alla Monument Valley, uno spettacolare deserto caratterizzato da ponti naturali, archi, canyon, gole intagliate e monoliti di arenaria, che ha fatto da sfondo ai più famosi film western. Dalle terre  dove si trovano gli Indiani Navajos, arriverete al Lake Powell, uno dei più grandi laghi artificiali degli Stati Uniti ( lungo più di 300 km !), formatosi in seguito alla creazione della mastodontica diga di Glen Canyon. Le sue profonde acque blu contrastano con il deserto di roccia rossa circostante, creando un colpo d’occhio straordinario. Proseguirete poi a Page.

Giorno 6: PAGE – BRYCE CANYON – ZION NATIONAL PARK/ ST. GEORGE (418 KM)
Partenza a Nord verso lo Utah passando attraverso Kanab e il parco nazionale di Bryce Canyon, uno dei più spettacolari parchi dove l’erosione delle rocce ha creato guglie e pinnacoli che sfumano in tutte le tonalità  del rosa, dell’arancione e del rosso scarlatto, a volte anche del blu! Percorrendo alcune delle strade panoramiche più affascinanti degli Stati Uniti, ritornerete verso Sud fino al Parco Nazionale di Zion, caratterizzato da enormi lastre verticali di sabbia rocciosa pietrificata che si innalzano per oltre 350 metri dal fondo valle i cui campi erbosi e abissi di rocce rosse sono bagnati dal Virgin River. Qui vivono numerose specie di piante (frassini, pioppi, abeti rossi ecc.) e di animali, tra cui cervi mulo e pecore delle Montagne Rocciose. Dopo aver visitato il parco, proseguite per un breve tratto verso sud in direzione St. George

Giorno 7: ZION NATIONAL PARK/ ST. GEORGE – LAS VEGAS (190 KM)
Se desiderate potete dedicare dell’ulteriore tempo per visitare in modo più approfondito il Parco Nazionale di Zion. Poi proseguirete verso Las Vegas.  Durante  il tragitto consigliamo una deviazione per ammirare la gigantesca diga Hoover che chiude il fiume Colorado per formare Lake Mead, al confine tra Arizona e Nevada, il più grande lago artificiale degli Stati Uniti. Arriverete quindi a  Las Vegas, l’eccentrica città  che dorme di giorno e si desta al tramonto, in un fantastico mondo fatto di luci, colori e divertimento, dove si sfida la fortuna per raggiungere il miraggio della ricchezza!

Giorno 8: LAS VEGAS
Giornata a disposizione. Las Vegas è la sfida che gli americani hanno fatto alla natura creando un’oasi sfavillante di luci e di colori nella tranquillità silenziosa del deserto. La serata può essere dedicata alla scoperta dei numerosi casinò e locali notturni situati all’interno dei tanti alberghi che si affacciano sul Las Vegas Boulevard, sfavillante di luci e colori. Passeggiando lungo il boulevard, si potrà ammirare lo spettacolo di fontane danzanti dell’Hotel Bellagio e, entrando e uscendo liberamente dagli alberghi, si avrà la possibilità di assistere a numerosi spettacoli che ogni sera vengono regolarmente messi in scena per stupire i passanti, come l’assalto dei pirati all’interno dell’Hotel Treasure Island, l’eruzione del vulcano dell’Hotel Mirage, la Roma Imperiale con i suoi centurioni, la Tour Eiffel, i canali e le gondole di Venezia, i grattacieli di Manhattan e la Statua della Libertà, la sfinge e le piramidi dell’antico Egitto e molto altro ancora.

Giorno 9: LAS VEGAS – DEATH VALLEY/RIDGECREST (240 KM)
Da Las Vegas viaggerete in direzione Ovest attraversando il deserto di Amargosa. Potrete fare una sosta fotografica al Badwater, un avvallamento il cui punto più profondo raggiunge 86 metri sotto il livello del mare o raggiungere il Zabriskie Point per avere delle viste spettacolari della vallate. Raggiungerete il Death Valley National Park, spettacolare deserto caratterizzato da dune di sabbia, alte vette e rocce multicolore. Questa area di aspri contrasti offre luoghi desolati che includono il più alto punto dell’emisfero ovest con montagne di 3.350 di altezza e luoghi addirittura sotto il livello del mare. È uno dei luoghi più caldi della terra, in estate la temperatura può raggiungere addirittura i 57 gradi !

Giorno 10: DEATH VALLEY NATIONAL PARK – LOS ANGELES (362 Km) – ITALIA
Dalla Death Valley a Los Angeles potrete visitare la Mojave National Preserve, un’ampia zona desertica tra la Sierra Nevada e Los Angeles, che fu il riferimento per i primi immigrati che migrarono in California. Lungo il percorso potrete inoltre fermarvi alla base aerea Edwards Air Force Flight Test Center, luogo di atterraggio degli Space Shuttle. Possibilità di prolungare il viaggio per visitare questa bellissima città e dintorni. Trasferimento all’aeroporto, rilascio dell’auto a noleggio e fine dei nostri servizi.

Compila il modulo per ricevere informazioni su questo viaggio.

* indicates required field

<<< Torna alle offerte STATI UNITI

Amati Viaggi di Roberto Amati
Via del Conero 136, 60129 Ancona (AN) Tel 071 9256114 Fax 071 9751030 Cell. 348 9912989
Iscritta al Registro delle Imprese di Ancona a n° 580 R.E.A. AN - 184029
Licenza Agenzia di Viaggio Comune di Ancona n° Prot. 164/2014 del 11/06/2014
Polizza R.C. N°73292743 UNIPOL ASSICURAZIONI SPA
Copyright © 2009 - 2017 Amati Viaggi. All Rights Reserved. P. IVA 02392170425


Contatti | Modalita' di Prenotazione e Pagamento | Privacy | Condizioni di Vendita

This site is protected by WP-CopyRightPro